Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

SUCCESSO FONTANELLO: risparmio di quasi 3 milioni di euro

Un milione e mezzo di litri di acqua gratuita a Certaldo

➜ Ambiente e Trasporti


Il Sindaco Campinoti al Fontanello di Certaldo
Il Sindaco Campinoti al Fontanello di Certaldo

Il successo del progetto era sicuramente prevedibile anche se non certo con queste proporzioni.

Nel 2011, i fontanelli di Acqua ad Alta Qualità realizzati da Acque S.p.A. (il gestore idrico della Valdelsa e del Basso Valdarno) hanno distribuito gratuitamente 13.568 metri cubi, oltre 13 milioni e mezzo di litri di acqua da bere, con un risparmio di quasi 3 milioni di euro per i cittadini, se avessero acquistato acqua minerale in bottiglia dal costo medio di 0,22 euro al litro (fonte: Legambiente, ”Un paese in bottiglia”, 20 Marzo 2008): un aumento dell’8% rispetto al 2010 durante il quale furono erogati 12.513metri cubi.

In particolare, gli impianti che hanno ottenuto più ”successo” sono stati quelli di San Giuliano Terme (2247 mc), Empoli (2219 mc), Certaldo (1619 mc), Castelfiorentino (1453 mc) e Lamporecchio (808 mc).

UNA BUONA PRATICA

Come ormai noto, i fontanelli di Acque S.p.A. sono delle piccole ”casa dell’acqua” collocate in aree pubbliche che erogano gratuitamente, normale acqua di rete la stessa che arriva nelle nostre case resa però particolarmente gradevole dal punto di vista organolettico, grazie a sistemi di filtraggio che riducono i composti del cloro e sterilizzano in alternativa con raggi uv.

Si diffonde sempre più, dunque, l’abitudine ad utilizzare questi presidi pubblici ai quali i cittadini si riforniscono autonomamente di acqua ”già buona da bere” con bottiglie e recipienti in vetro.

Oltre a quello economico, anche il risparmio ambientale è davvero notevole.

Infatti, nel 2011, grazie ai fontanelli, ipotizzando l’alternativo acquisto di acqua minerale, siamo riusciti a ”salvare il territorio” da 9 milioni di bottiglie di plastica da un litro e mezzo.

Se si considera che per fare 1750 bottiglie di plastica dalla capacità di un litro e mezzo ci vogliono 159 litri di petrolio, ovvero un barile (fonte: La Repubblica-Economia, 3 gennaio 2008), sono stati risparmiati 5.168 barili di petrolio, oltre 820mila litri di greggio.

OBIETTIVI E PROSPETTIVE

Il progetto Acqua ad Alta Qualità, voluto fortemente dall’Autorità d’Ambito n°2, dai comuni del territorio gestito e da Acque S.p.A. è partito nel 2007 con la sperimentazione dei primi impianti. Oggi ne sono attivi ben 17, tutti progettati internamente, realizzati e posti in opera dalle maestranze del Gruppo Acque, che ha così deciso di puntare sul bagaglio di conoscenze e capacità dei propri addetti.

L’obiettivo di Acqua ad Alta Qualità rimane quello originario: avvicinare la popolazione al consumo domestico dell’acqua di rete, concorrere alla riduzione di rifiuti, offrire opportunità di risparmio economico per le famiglie, più in generale sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della risorsa idrica.

Acque S.p.A.è impegnata affinché nel giro di 2-3 anni sia realizzato un fontanello in ogni comune del territorio gestito, in modo da arrivare ad una rete sempre più capillare in tutto il Basso Valdarno.

Per maggiori informazioni sul progetto: www.acque.net/centrale/fontanelli

18/1/2012 Acque S.p.A.

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Acque S.p.A. (22), Acqua (40), Fontanello (8), Risparmio (5), Rifiuti (23)