Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Al Corteo Storico la ”riscossa” di Calandrino

➜ Eventi, Spettacoli e Mostre


Corteo Storico
Corteo Storico

Venerdì 3 luglio (in notturna) e domenica 5, in scena la XIII edizione.
Sul palco oltre 150 tra danzatori, attori e figuranti in costume d’epoca.
Sei diverse scenografie ispirate al Buon Governo del Lorenzetti.

Sbeffeggiato, deriso, indicato da tutti come lo sciocco per antonomasia, Calandrino, il protagonista di alcune delle più spassose novelle del Decameron, celebrerà la sua riscossa nella XIII edizione del corteo storico di Certaldo.

”Nel sogno di Messer Boccaccio” è la manifestazione storico spettacolare, organizzata dall’associazione Elitropia, che unisce al corteggio storico una articolata e ricca rappresentazione teatrale, che si svolgerà venerdì 3 luglio alle ore 21 – in occasione del Santo Patrono di Certaldo, seguiranno i fuochi d’artificio – e domenica 5 luglio, alle ore 17.

Il corteo attraverserà la parte medievale e alta del borgo e si concluderà in quella bassa, sul grande palco allestito in piazza Boccaccio. Regia di Riccardo Diana, costumi di Marina Sciarelli, scene ispirate all’Allegoria del Buon Governo del Lorenzetti di Pino Genovese, coreografie di Nelly Quette. Ingresso libero.

È un intero paese in scena a recitar Boccaccio, come ha ricordato il neo assessore alla cultura ed alla cittadinanza attiva, Giacomo Cucini ”Il corteo rappresenta una sintesi degli elementi più caratteristici del nostro paese: il Medioevo, la cultura letteraria boccacciana, il lavoro delle associazioni culturali. Il tutto unito in uno spettacolo che vede i cittadini protagonisti”.

L’edizione 2009 del corteo ritrova come protagonisti tre personaggi del Decameron, Bruno, Buffalmacco e Calandrino. E soprattutto quest’ultimo sarà il protagonista della rappresentazione. ”È un personaggio semplice, ma positivo, perchè le sue disavventure sono frutto di un autentico carattere popolare – spiega il regista Riccardo Diana – e alla fine riuscirà a cavarsela.
”Nel corteo mettiamo insieme tante persone di età diverse, che si ritrovano e si confrontano intorno a Boccaccio, è una forma di spettacolo che col tempo è diventata anche un’occasione di incontro ed uno strumento di crescita per tanti certaldesi”.

Un gruppo molto nutrito, di circa 150 persone, ricorda la presidente di Elitropia, Grazia Palmieri, con ”i diciottenni che stanno facendo la maturità, che la mattina studiano e la sera vengono a provare, tutti i giorni”, aperto a ogni età, visto che vi recitano bambini di 4 anni e adulti di 70.

Al termine del corteo di domenica, verranno assegnate anche 7 borse di studio, offerte dalla banca Cariparma, ai migliori lavori – 4 temi e 3 disegni – che ben 270 alunni di quinta elementare e terza media hanno fatto sull’argomento Boccaccio. Un segno tangibile del contributo che il corteo sta dando a diffondere la conoscenza, mai scontata, del più illustre novelliere tra i propri concittadini.

3/7/2009 Comunicato Stampa del Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Corteo Storico (8), Giacomo Cucini (86)