Notizia evento di Certaldo Sito internet economico Frese per legno, utensili per legno
Eventi di Certaldo

“Certaldo,
come voi forse avete potuto udire,
è un castel di Val d’Elsa
posto nel nostro contado,
il quale, quantunque picciol sia,
già di nobil uomini e d’agiati
fu abitato”

Giovanni Boccaccio

➜ ULTIME NOTIZIE     ➜ EVENTI DA NON PERDERE

Rifiuti abbandonati a Certaldo: Controlli fatti e otto multe

Dal cartone fuori posto allo smaltimento improprio di materiali edili
In programma anche controlli della Polizia Municipale in borghese

➜ Ambiente e Trasporti

Lo scorso maggio l’Amministrazione Comunale aveva annunciato una stretta sulla lotta all’abbandono dei rifiuti.

Un’iniziativa dettata dalla necessità di arginare i troppi casi di abbandono di rifiuti fuori dal cassonetto che costringono a richiedere interventi straordinari di pulizia il cui costo ricade sull’intera collettività.

A distanza di circa sei mesi, l’amministrazione informa che i controlli sono stati fatti e le sanzioni anche, nonostante la difficoltà di multare chi abbandona rifiuti perché, salvo il caso assai raro nel quale gli autori vengano colti sul fatto, è difficile risalire all’autore del gesto a partire dai rifiuti abbandonati.

”Da maggio ad oggi sono state fatte ben otto sanzioni, prevalentemente nel centro urbano – spiegano il Comandante di Polizia Municipale, Massimo Luschi, e l’Assessore all’Ambiente, Roberta Ceccherini – l’infrazione che viene più spesso rilevata è l’abbandono di carta e cartone a ridosso dei cassonetti.
Chi lo fa forse si illude anche di differenziare, ma in realtà fa un duplice danno, perché da un lato ostacola la raccolta meccanizzata dei rifiuti nei cassonetti, dall’altro sporca il paese perché pioggia e vento sciupano e disperdono carta e cartone per i quali, si ricorda, esiste un calendario di raccolta porta a porta che deve essere rispettato”.

Ma non è solo questo il problema, perché spesso si trovano anche i rifiuti ingombranti a ridosso dei cassonetti – divani, mobili, e oggetti vari usati o dimessi in seguito a traslochi – oggetti per smaltire i quali esiste un apposito numero verde, l’800 980 800, chiamando il quale Publiambiente viene al proprio domicilio a ritirarli gratuitamente.

E se noncuranza e pigrizia sono le cause maggiori dell’abbandono rifiuti, ci sono anche la ricerca di risparmi economici illeciti, come quando artigiani o imprese edili abbandonano rifiuti di cantiere che dovrebbero essere smaltiti diversamente.

In questo caso, oltre alla sanzione di 50 euro, scatta la segnalazione alle autorità competenti per le verifiche del caso ed ulteriori azioni.

”Rinnoviamo l’appello a tutti i soggetti, dai privati cittadini alle attività commerciali ed imprenditoriali, ad utilizzare in modo corretto il servizio di raccolta dei rifiuti e gli strumenti di raccolta differenziata e di smaltimento degli ingombranti che sono gratuiti – dice l’Assessore Roberta Ceccherini – inoltre, facciamo appello a chi si trova ad assistere all’abbandono dei rifiuti a prendere numeri di targa e segnalare alla Polizia Municipale, perché il paese è la nostra casa e merita il rispetto e l’attenzione di tutti. Impegnamoci a ridurre i costi aggiuntivi inutili e contribuiamo a mantenere il decoro del nostro paese”.

Ambra Leoncini 26/10/2010 Comune di Certaldo

Ti piace questo articolo?
Consiglialo su Google, clicca su +1!

Chiavi di lettura: Rifiuti (23), Roberta Ceccherini (43), Ambiente (24)